MARIAROSA DIAFERIA

CURRICULUM VITAE DI MARIAROSA DIAFERIA

Mariarosa Diaferia è nata a Napoli e la sua formazione artistica è strettamente legata a questa città.
Presso il conservatorio S. Pietro a Maiella ha studiato pianoforte, clavicembalo e composizione portando avanti contemporaneamente gli studi classici.In seguito ha frequentato i corsi dell’Accademia Chigiana di Siena e quelli di S. Cecilia a Roma.
All’attività concertistica svolta come solista, sia pianistica che clavicembalistica, ha affiancato presto l’attività cameristica, in duo con il violoncellista Giacinto Caramia e in trio  con il flautista J. Claude Masi e il violinista Franco Fuiano.
Ha effettuato registrazioni per la Rai e incisioni discografiche, tra cui tutte le sonate di Bach  per Flauto, Violino e Viola da gamba accompagnate dal clavicembalo oltre a molte composizioni di autori contemporanei scritte espressamente per lei.
Ha svolto il ruolo di tastierista sia  presso l’orchestra della Rai che presso quella del teatro S. Carlo. Ha curato la revisione e realizzazione di operine del 700 rinvenute presso la biblioteca di S.Pietro a Maiella.
È stata titolare della cattedra di Pianoforte principale dal 1974 fino al recente pensionamento.
Ha ricoperto il ruolo di vice direttore in vari conservatori e quello di Fiduciario facente funzione del M° Marcello Abbado per la conduzione del conservatorio di Como, quando questo era sede staccata di Milano. In seguito ne ha gestito, in collaborazione con l’Amministrazione locale, l’autonomia. In prima battuta il Ministero  le ha conferito la nomina di direttore della nuova sede.
Nel settembre 2000 è stata nominata dal Miur presidente della Commissione nazionale del concorso a cattedra per l’insegnamento di Pianoforte principale nei conservatori tenutosi presso la sede di Pesaro.
È tra i soci fondatori, insieme con Davide Anzaghi e Bruno Canino, dell’Associazione “Novurgia”, nata per favorire la diffusione della musica contemporanea, e socio fondatore e presidente dell’associazione “Colloquia, strumenti per la cultura” finalizzata allo sviluppo della cultura musicale presso i giovani.
Ha diretto, con l’autorizzazione del Ministero, l’Istituto musicale pareggiato di Bergamo dal 2001  all’ottobre 2005, presso il quale ha progettato e diretto Corsi di formazione professionali per orchestra finanziati dalla Regione e dalla Comunità Europea. È anche autrice del Progetto di riordino e catalogazione della Biblioteca dell’Istituto Donizetti, finanziato dalla Cariplo.
Da oltre 12 anni è membro attivo del Direttivo dell’Unione Nazionale Arte Musica e spettacolo.